Aumentano le vendite del dolce tipico del Natale. Fatturato in crescita del 5%


Il più lievitato dei dolci tradizionali cresce anche in termini di euro e, rispetto al 2015, incrementerà del 5% il suo giro d’affari. Sarà un tesoretto da 60 milioni quello generato quest’anno dalle vendite dei panettoni. La stima è contenuta in un’indagine condotta per una settimana dalla Camera di commercio di Milano in oltre trenta pasticcerie meneghine.

Molti i dati interessanti venuti fuori dalla ricerca, per esempio quello relativo alla frequenza di consumo che, nel periodo natalizio, fa registrare un acquisto ogni dieci giorni. Sintomatico anche il dato sulle preferenze di gusto: per nove golosi su dieci il panettone da comprare è quello classico, solo con uvetta e canditi. Da segnalare, poi, la crescita della clientela internazionale che porta al 5% la quota di consumatori stranieri.

Il panettone ad agosto

Se è vero che, nel periodo natalizio, a Milano il panettone rappresenta circa un quarto delle vendite in pasticceria, è anche vero che sono i tanti a richiedere anche una sua versione estiva. Ma questa, a dire il vero, è una possibilità già presente in molte regioni di Italia, per esempio in Campania dove è possibile gustare uno squisito panettone alle albicocche del Vesuvio anche ad agosto. Il merito? Di laboratori artigianali come quello di Alfonso Pepe, dove il più tipico dei dolci natalizi è diventato gourmet.   

panettone2

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend