Utile, estetico, unico: l’apribottiglie deve essere un oggetto del desiderio. Parola di designer


Una passione inspiegabile? No, semplicemente un rinnovato interesse per un oggetto super pratico. A dispetto della sua funzionalità essenziale, o forse proprio per quella, l’apribottiglie continua a stimolare la creatività di designer talentuosi che fanno ricorso anche alle nuove tecnologie pur di conferirgli l’allure dell’oggetto da possedere ad ogni costo.

Ico

È il caso dei newyorkesi Gregory Buntain e Ian Collings che hanno realizzato Ico, un apribottiglie in bronzo prodotto con una stampante 3D. La sua avveniristica forma di icosaedro nasconde la sua vera funzione, in realtà, però, ognuna delle venti facce di cui si compone può essere usata per fare leva sulla bottiglia e aprirla facilmente. Sintomatico l’invito che chiude la sua presentazione: ”Usalo, giocaci, mostralo!”

08-foto-ico-1

08-foto-ico-2

Ruban

Decisamente più raffinato l’approccio del designer francese Josè Cabrita che ha progettato il suo Ruban pensandolo come una piccola scultura minimalista. Ed in effetti questo apribottiglie si presenta come una striscia di acciaio inossidabile con uno dei due margini minori curvato in modo tale da adattarsi perfettamente al tappo. Di grande eleganza anche l’idea di proporlo con un gioco di contrasti tra una facciata lucida e l’altra opaca.
08-foto-ruban-1 08-foto-ruban-2

Rush Dixon

Dal sapore vintage l’apribottiglie Kebo che ha creato Rush Dixon ispirandosi ad un modello degli anni ’30. La sua reinterpretazione contemporanea ne conserva lo stile ma introduce un design senza soluzione di continuità che lo propone come una forma priva di raccordi. Realizzato in acciaio inossidabile con finitura lucida che in alluminio, si candida anche come gadget senza tempo.
08-foto-kebo-1 08-foto-kebo-2

Pop up

Last but non least, un prodotto made in Italy che spicca per l’originalità della forma e per la genialità della soluzione funzionale. Si chiama Pop up e a progettarlo è stato Giovanni jr. Alessi, pronipote del fondatore della storica azienda piemontese, a cui va il merito di aver disegnato quest’apribottiglie ovoidale caratterizzato da un sistema di apertura geniale ed efficace: basta la semplice pressione della mano per togliere il tappo a qualsiasi tipo di bottiglia. Geniale, appunto.
08-foto-pop-up

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend