News Board

«Creative Journal»

Il tè nero è un amico della bilancia Secondo una ricerca americana agevolerebbe la perdita di peso

11 ottobre 2017,   By ,   0 Comments
Foto: Pexels.com

 

Aumenta il numero degli alleati della nostra bilancia, da oggi ce n’è uno in più: il tè nero. Non è che questa bevanda ci metta al riparo dagli eccessi alimentari, assolutamente no, ma può aiutarci a perdere peso. La notizia arriva dall’Università della California e fa seguito ai risultati di uno studio sul suo impatto sul metabolismo. Un impatto decisamente positivo visto che lo facilita notevolmente.

 

IL TÈ NERO E I BATTERI BUONI

 

La ricerca è stata pubblicata sull’European Journal of Nutrition chiarendo perché il tè nero è un amico della nostra linea. Il merito è dei polifenoli in esso contenuto e della loro dimensione: sono troppo grandi per essere assorbiti dall’intestino. La conseguenza è che la loro presenza stimola la produzione di batteri buoni modificando il metabolismo del fegato.

 

Secondo gli studiosi, il tè nero va considerato tra i prebiotici. Cosa sono i prebiotici? Sono il nutrimento dei probiotici cioè di quei microorganismi vivi che facilitano l’attività nel tratto gastrointenstinale.

In particolare, il tè nero fa aumentare anche la presenza di batteri della specie Pseudobutyrivibrio, molto importanti per il metabolismo. È su queste basi che Susanne Henning, l’autrice principale dello studio, valuta la bevanda molto positivamente.

I nostri risultati suggeriscono che può contribuire alla buona salute e perdita di peso” ha dichiarato senza esitazioni.

 

ALCUNE CONTROINDICAZIONI

 

Gli amanti del tè nero hanno, dunque, una ragione in più per berlo, tenendo, però, conto di alcune controindicazioni. È una bevanda stimolante e come tale potrebbe comportare difficoltà ad addormentarsi o agitazione. Chi è sensibile al caffè e alla caffeina dovrebbe farne un uso moderato.

In generale, comunque, proprio per le sue capacità di stimolazione, meglio consumare tè nero di mattina.

Poco consigliato anche a chi soffre di anemia a causa del fatto che riduce l’assorbimento del ferro. In ogni caso, si suggerisce vivamente di berlo lontano dai pasti.

Lascia un commento







Send this to friend