La Ford sperimenta un futuristico sistema di consegna diretta


Addio ai Pony Express e spazio ai veicoli a guida autonoma: è questo il futuro della pizza a domicilio? Troppo presto per dirlo, o forse no. Negli Stati Uniti ci hanno fatto più di un pensiero tanto da avviare una innovativa sperimentazione. Gli artefici dell’iniziativa sono la Ford e Domino’s pizza, catena di ristorazione leader mondiale nel settore delle consegne a casa.

La pizza senza fattorino

Nella sua fase sperimentale, il progetto della pizza a domicilio senza fattorino seguire un iter ben definito. Nelle prossime settimane, infatti, alcuni clienti di Domino’s Pizza potranno ricevere il loro ordine da una Ford a guida autonoma. Il veicolo sarà telecomandato da un Safety Engineer. Chi accetterà di partecipare all’ esperimento potrà monitorare la consegna via Gps tramite una specifica app. All’avvicinarsi dell’auto, riceverà un messaggio con codice: gli servirà per aprire il contenitore della sua pizza posto all’interno del veicolo. Per rendere più agevole la fase di sperimentazione, Ford e Domino’s Pizza hanno già effettuato delle verifiche preliminari. In pratica, hanno testato dei veicoli autoguidati su un circuito speciale che simula condizioni di traffico reale. E i risultati sono stati incoraggianti: la pizza a domicilio è stata effettivamente consegnata.

Il senso della sperimentazione

Come tutte le sperimentazioni, anche questa potrebbe risolversi in un clamoroso buco nell’acqua. Al momento, però, le aspettative sono realistiche e gli obiettivi limitati. L’esperimento della pizza a domicilio con l’auto a guida autonoma ha uno scopo preciso: sondare le reazioni dei clienti. “Molti interrogativi riguardano gli ultimi 15 metri dell’esperienza di consegna” ha dichiarato Russell Weiner, presidente di Domino’s Pizza Usa. “Come reagiranno i clienti all’idea di dover uscire di casa per recuperare la pizza? Dobbiamo assicurarci che l’interfaccia da usare sia chiara e semplice”. “Tutta la nostra sperimentazione sarà focalizzata al raggiungimento del nostro obiettivo” ha proseguito. “Riuscire, un giorno, a rendere la pizza a domicilio con i veicoli a guida autonoma comoda e pratica”. 

Come dire che, prima o poi, quel giorno arriverà. Almeno questo sperano i dirigenti di Ford e Domino’s Pizza.

 

 

Fonte foto: The Verve

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend