Il senso del gusto e della praticità di Luciano Pignataro


Racconta storie di cibo buono da quando i Millennial erano solo un’ipotesi del futuro e il termine influencer non aveva ancora trovato spazio nei dizionari di marketing. Affermare che Luciano Pignataro sia una delle più credibili voci della critica enogastronomica italiana non è un’esagerazione, è una verità certificata da decenni di militanza al servizio del gusto. Una voce da sentire assolutamente oggi che in Italia siamo tutti diventati chef, oltre che allenatori di calcio. 

Luciano, leggendo Wikipedia scopriamo che hai iniziato a frequentare il mondo del cibo dal 1995. Un tempo sufficiente per farsi un’idea precisa di gusto. Ci dici qual è?

Luciano, a questo punto è d’obbligo chiederti qual è il piatto che rappresenta la tua idea di gusto?

Luciano, quando sei lontano da casa, come fai a mettere d’accordo gusto e praticità? Mancanza di tempo e sapori buoni?

Luciano, la tua professione ti impone di assaggiare molto, questo, però, ti impone anche di tenere sotto controllo l’aspetto salutare? Quale consigli daresti a quanti, come noi, vogliono mangiare bene e non vogliono correre rischi inutili?

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend