È l’ultima tendenza del bynight europeo: mercatini rionali o capannoni in disuso che di sera si trasformano in affollati templi del cibo da strada. Amatissimi dai Millennials


Food rave 1

A Berlino la tappa obbligata è il Markthalle Neue nel quartiere di Kreuzberg; a Londra si può scegliere tra il Dinerama e il Model Market, per citarne solo due; ad Amsterdam merita una visita il Foodhallen, ospitato in un vecchio deposito di tram. Sono questi i luoghi dove soffia potente il vento di quella che è stata definita la “food rave revolution”, che altro non è se non l’ingresso trionfale del cibo da strada nel mondo del by night.

I templi dello street food

Il format o, se preferite, la scena è sempre la stessa: un luogo informale e capiente, possibilmente un mercatino, in cui si attrezzano piccoli chioschi per la vendita di hamburger, pita, formaggi al taglio, simit, noodle, tacos, sushi, piatti di pasta cucinati al momento e, naturalmente, tranci di pizza.

Attenzione, però, non si tratta di preparazioni di scarsa qualità, al contrario la scelta dei piatti unici in vetrina rivela un sorprendente gusto gourmet. Stesso discorso per i punti mescita che, birra a parte, propongono sempre una notevole varietà di vini internazionali e, spesso, anche ottime bollicine. La ragione di tutto ciò giace nella selezione dei venditori coinvolti: sono loro a fare la differenza, come il cast artistico in un festival musicale.

Questi templi del cibo da strada non sono aperti tutti i giorni, ma, al massimo, due o tre volte a settimana; quelli più trend una sola volta e quasi mai nel week end. L’orario di apertura è nel tardo pomeriggio e la chiusura mai oltre l’una di notte, il momento di massimo affollamento si vive in prima serata.

Perché stanno riscuotendo tanto successo?

Difficile dirlo. O forse no. I piatti sono coloratissimi e fotogenici, cioè perfetti per finire su Instagram; si possono mangiare più cose anche con un budget ridotto; si ha la sensazione di vivere un’esperienza speciale, più gratificante di una serata in un pub; si mangia bene senza la preoccupazione di fare la spesa, cucinare, pulire.

Tutti aspetti molto apprezzati dai Millennials, la generazione che sta decretando il successo di questa nuova rivoluzione nel mondo della notte. 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend