News Board

«Creative Journal»

Le 5 spezie della salute Le proprietà benefiche delle spezie più utilizzate in cucina

04 agosto 2017,   By ,   0 Comments
Foto:Pexels.com

 

Le spezie sono delle sostanze aromatiche di origine vegetale utilizzate sin dall’antichità per insaporire piatti e bevande. Amiche della salute si presentano sotto forma di piante, foglie, semi e radici distinguendosi dalle erbe aromatiche per il trattamento di essiccazione a loro riservato. Oltre al loro gusto deciso, si distinguono per le loro proprietà benefiche.

 

Sei sicuro di conoscerle tutte?

 

1)CANNELLA

La cannella è una spezia dalle molteplici proprietà benefiche, molto conosciuta non solo in cucina ma anche come rimedio naturale per la nostra salute. Gustosa e sana, questa spezia è un ottimo rimedio per migliorare la digestione: rallentando la velocità di svuotamento dello stomaco dopo un pasto favorisce il senso di sazietà più a lungo. Nelle donne contribuisce a diminuire la produzione di testosterone, contribuendo così a bilanciare gli ormoni e a combattere la fertilità. È, inoltre, un potente anti-ossidante per cui contrasta l’invecchiamento cellulare e rinforza il sistema immunitario.

 

2)ZAFFERANO

 Anche lo zafferano è una spezia ricca di proprietà benefiche. Il suo nome deriva dal latino ”safranum“ che significa giallo, in riferimento al colore che lo caratterizza. In effetti la tonalità giallognola è dovuta alla presenza di carotenoidi, utili a proteggere le cellule con un’azione antitumorale.
Ma non solo. Lo zafferano è ricco di vitamina B1 e B2 che stimolano il metabolismo, favorendo lo scambio di ossigeno tra le cellule.

In ultimo, ma non per ultimo, è un ottimo alleato per combattere lievi stati depressivi. Questo grazie ai suoi principi attivi che hanno effetti positivi su alcuni neurotrasmettitori cerebrali, responsabili del tono dell’ umore come la dopamina, la noradrenalina e la seratonina.

 

3)CURCUMA

 La curcuma è considerata una tra le spezie migliori: ricca di vitamina C, fruttosio, glucosio, proteine e curcumina è nota per i suoi poteri antiossidanti, e per le proprietà antitumorali. Inoltre, come le altre spezie sopra elencate, possiede proprietà antinfiammatorie, digestive e epatoprotettive; per questo la sua assunzione aiuta a contrastare sia disturbi intestinali che patologie come artrite, artrosi e infiammazioni muscolari.

 

4)CUMINO

Il cumino è una spezia originaria della Siria e dell’India, diffusosi poi nel tempo in tutto il Mediterraneo. Nella medicina Ayurveda, già in tempi antichi, se ne apprezzavano i benefici che oggi hanno trovato un riscontro scientifico.
Il cumino, infatti, tra le sue componenti possiede una buona quantità di ferro, flavonoidi, vitamine e sali minerali come magnesio, calcio e fosforo.

Per questo viene considerato un buon rimedio per chi soffre di anemia o per le donne nel periodo mestruale. Inoltre aiuta anche a ridurre il colesterolo e il livello di zuccheri nel sangue.

 

cumino

 

5)CHIODI DI GAROFANO

 Appartenenti alla famiglia delle Mirtaceae, questi boccioli, che ricordano dei piccoli chiodini, sono davvero molto profumati. Proprio questa loro caratteristica li rende utili per combattere l’alitosi e per lenire le infiammazioni del cavo orale come: gengiviti, afte, herpes simplex, stomatite, nonché per il mal di gola. Per non parlare delle proprietà antinfiammatorie ed anestetiche, ottimo rimedio naturale per mal di denti e ascessi dentali.

 

Pronto a fare il carico di sapori e profumi inebrianti?

 

Lascia un commento







Send this to friend