Le proprietà benefiche del frutto che porta l'estate


Basta digitare la frase “una tira l’altra” e Google subito ci rimanda decine e decine di immagini di ciliegie. D’altronde, che siano duracine (dalla polpa soda) o tenerine (dalla polpa morbida) il risultato non cambia: inizi col mangiarne una e non ti fermi più. E meno male visto che di ciliegie siamo tra i primi produttori europei. E per fortuna visti i tanti di benefici che garantiscono. Eccovene una lista da tenere bene in mente.

I valori nutrizionali delle ciliegie

Le ciliegie sono composte quasi interamente da acqua, a cui si abbina una piccola quantità di zuccheri e una trascurabile presenza di grassi e proteine. Le ciliegie garantiscono principalmente un buon apporto di vitamina C, vitamina A e potassio; seppure in misura minore, offrono anche fosforo, calcio, magnesio e fluoro. Da segnalare, poi, la presenza di flavonoidi e fibre. Il tutto per una quantità di 63 Kcal per 100 grammi di prodotto.

Utili per le diete e la lotta ai radicali liberi

La rapida scorsa dei valori nutrizionali fa capire come le ciliegie siano particolarmente indicate per chi deve affrontare una dieta. La combinazione di pochi zuccheri e pochissime calorie rappresenta una manna dal cielo se ci si vuole saziare evitando cibi che piacciono poco. Dal canto loro, i flavonoidi conferiscono benefici che, in termini di proprietà anti ossidanti, le rende efficaci nel contrastare i radicali liberi. In più, si rivelerebbero utili sia in chiave antiinfiammatoria, per i problemi alle articolazioni, che in chiave antidolorifica, grazie agli antociani (altro tipo di flavonoidi).

Un rimedio contro l’insonnia e la gotta

Un’interessante proprietà delle ciliegie è legata alla presenza di melatonina che, regolando il ciclo sonno-veglia, le rende indicate per chi soffre di insonnia. In questo senso, è molto consigliato il succo di ciliegie, proprio per l’alto tasso di melatonina contenuto. Da segnalare, infine, come anche i peduncoli possono avere effetti benefici sulla salute: se opportunamente trattati e trasformati in tisana, manifestano proprietà diuretiche e antiuriche. Le determinano i polifenoli e i sali di potassio facendone un buon rimedio contro la gotta.

 

 

 

Fonte foto: unsplash.com

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend