Semplici buone abitudini per mantenere intatti sapore e consistenza dei tuoi alimenti


La frutta comprata ieri ha già un brutto aspetto e dalle patate sono spuntati i tuberi? Cose che capitano, vero, ma con piccole buone prassi puoi evitare di sprecare alimenti e quattrini.

Patate

potatoes-vegetables-erdfrucht-bio-144248
Foto: Pexels.com

Per allungare la vita delle patate il segreto è evitare di conservarle alla luce o esporle a temperature troppo calde o troppo fredde. L’ideale è tenerle in un ambiente tra i 6° e gli 8°C. Per prevenire la germogliazione dei tuberi è opportuno collocarle lontano dalla frutta che produce etilene, come, ad esempio, pesche, banane o kiwi. 

Pomodori

È convinzione diffusa, ma errata, che l’habitat domestico dei pomodori sia il frigorifero. Per preservarne le caratteristiche, invece, è preferibile conservarli a temperatura ambiente. Il freddo, infatti, blocca il processo di maturazione che conferisce al pomodoro sapore e consistenza.

Banane

Per evitare che anneriscano troppo presto, separa le banane l’una dall’altra e avvolgi lo stelo di ciascuna di esse con una pellicola trasparente. Così facendo bloccherai la fuoriuscita dei gas etilenici che accelerano la maturazione delle banane.

Rucola

La rucola è incredibilmente delicata, resiste in frigo per pochissimi giorni. Così come per gli asparagi, puoi immergerne il gambo in acqua fresca o avvolgerne le radici in un foglio di carta umido.

Fragole

Deliziose ma difficili da conservare, le fragole possono essere tenute in una soluzione di acqua e aceto di mele. Più precisamente 10 parti della prima e una del secondo. Tale soluzione rappresenta un’ottima e naturale soluzione antibatteri.

strawberries-red-fruit-royalty-free-70746
Foto: Pexels.com

Limoni

Troppi limoni per ottenere una spremuta come si deve? Per sfruttare al massimo il succo di ogni singolo frutto prova a raffreddarlo prima e poi tienilo nel microonde per 15 o 20 secondi al massimo. Altri due suggerimenti: agita gli agrumi prima di spremerli e tagliali in senso longitudinale.

Altri consigli preziosi: 

Per allungare la vita a frutta e verdura è consigliabile lavare una volta a settimana la parte inferiore del frigorifero, dove solitamente sono collocati i cassettoni per conservarli. Così facendo ridurrai la quantità di batteri, che accelerano il processo di deterioramento degli alimenti. I sacchetti di carta sono di gran lunga migliori dei più diffusi contenitori di plastica. Questi ultimi, infatti, favoriscono l’umidità e accelerano l’alterazione dei cibi. I sacchetti di carta, invece, oltre ad essere ecosostenibili, favoriscono la circolazione dell’aria e di conseguenza proteggono i prodotti.

Mica troppo impegnativo, vero? 😛

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend