Un microgiardino 2.0 per avere verdure sempre fresche: la coltivazione di domani ha un cuore elettronico


Idroponica e aeroponica, il gusto del futuro passerà attraverso questi due tipi di colture fuori suolo. La prima è la pratica di coltivare piante seminando substrati inerti, per esempio di argilla, successivamente irrigati con acqua arricchita di sostanze nutritive.

Dal canto suo, l’aeroponica non prevede nemmeno l’uso di aggregati di sostegno: le piante sono sorrette da sostegni artificiali con le radici all’aria aperta così da poter essere nutrite con sistemi di nebulizzazione di acqua, anch’essa arricchita di fertilizzanti militari.

Futuro remoto?

Nemmeno a pensarlo, negli Stati Uniti la progettazione di applicativi idroponici e aeroponici fa parte del presente, come testimonia una raccolta di fondi avviata su Kickstarter per la realizzazione di SproutsIO.

Ad osservare le foto di presentazione si direbbe un elegante contenitore circolare con un braccio luminoso che irradia di luce a led la sua superficie superiore. Guardando, invece, uno dei video di lancio si capisce che è tutt’altro: un sistema ibrido di idrocultura che promette di regalare piante fresche tutto l’anno senza usare nemmeno un centimetro di terreno.

Come funziona?

La procedura di utilizzo è semplice e prevede il collegamento alla rete elettrica, l’inserimento dei semi scelti nelle apposite vaschette e, infine, la connessione ad un app di gestione attraverso i connettori WiFi di cui è dotato.

A questo punto non resta che scannerizzare il dispositivo confermando, dapprima, i settaggi di coltivazione desiderati e aggiungendo, poi, l’acqua. Nei giorni successivi, sempre via app si controllerà che tutti i parametri di crescita rispecchino i valori richiesti, dalle condizioni ambientali all’intensità della luce.

Cosa si potrà coltivare in questo microgiardino 2.0?

Rucola, basilico, pomodori, peperoni, melenzane.

Quali vantaggi garantisce questo sistema di coltura?

Il risparmio del 98% di acqua, del 40% delle sostanze nutritive, del 50% dei tempi di coltivazione, del 100% dei tempi di refrigerazione dei prodotti (sono sempre freschi!).

Ma che sapore hanno i pomodori di SproutsIO?

Questo ancora non si sa. Perché ad essere pratico è pratico, super pratico e pure ecosostenibile. È sul gusto che non si può dire ancora niente.

Per maggiori dettagli sulla campagna di finanziamento su Kickstarter

https://www.kickstarter.com/projects/451425606/sproutsio-smart-microgarden?ref=3c1308

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend