Una ricerca rivela la loro capacità di proteggere la pelle. Dalle pieghe dell’invecchiamento e dai raggi Uv


Le loro proprietà terapeutiche erano note già nella metà del 1500 quando erano utilizzati sia per curare le ulcere che per prevenire la diffusione dello scorbuto. Da oggi, però, le loro capacità benefiche sono riconosciute anche in ambito estetico: grazie al licopene e alla luteina, due potenti antiossidanti di cui i sono ricchi, i cavoli sono utilissimi nella lotta alle rughe.

La ricerca

È questa la conclusione a cui sono giunti i ricercatori del Leibniz Research Institute for Environmental Medicine di Dusseldorf dopo aver analizzato la pelle di 65 persone, tutte sottoposte all’esposizione di raggi Uv ma alimentate in maniera differente.

I risultati hanno rivelato che coloro che non avevano assunto licopene e luteina presentavano un’espressione aumentata di alcuni geni ‘indicatori’ della rugosità della pelle. Al contrario, l’espressione di questi geni risultava significativamente ridotta in chi, pur essendo stato esposto al processo di irradiazione, aveva assunto uno dei due antiossidanti.

Stando ai dati evidenziati dalla ricerca, è facile ritenere che in molti laboratori di cosmesi si stia già lavorando per sviluppare integratori e creme a base di cavolo. Nell’attesa di questi nuovi prodotti, ci si può proteggere inserendo stabilmente i cavoli nella nostra dieta, magari sotto forma di vellutata.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend