Passare dalla cottura a gas a quella elettrica è una scelta vantaggiosa e molto, ma molto pratica


Prima dell’invasione di programmi tv dedicati al cibo erano sconosciuti ai più, ora si iniziano a vedere con una frequenza che lascia pochi dubbi: i piani di cottura ad induzione sono il futuro prossimo della nostra cucina. L’importante è non confonderli con i piani radianti né con i piani alogeni, due sistemi di cottura che seppure più convenienti di quelli al gas non presentano gli stessi vantaggi, soprattutto in termini di praticità.

Ecco un elenco di motivi che ci “indurranno all’ induzione”

1. ALTA EFFICIENZA TERMICA

I piani ad induzione hanno un rendimento termico pari al 90%. A cosa si deve questa straordinaria efficienza? Al campo magnetico che si crea tra le bobine poste sotto la loro superficie in vetro-ceramica e i materiali ferrosi dei recipienti di cottura. Una volta attivata dall’energia elettrica, la trasmissione di calore è diretta, con pochissima dispersione. Certo: il campo magnetico richiede delle pentole speciali, ma esistono anche dei dischi adattatori poco costosi che consentono l’uso delle tradizionali padelle in alluminio, rame o terracotta.

2. MAGGIORE SICUREZZA

Proprio per il particolare sistema termico adottato, i piani ad induzione garantiscono maggiore sicurezza rispetto alle cucine tradizionali, fonti potenziali di pericolose fughe di gas. Non solo, l’assenza di combustione riduce a zero anche tutti i pericoli di incendio legati alla presenza di fiamme e, considerando che la superficie di vetro-ceramica resta fredda, si azzerano anche i rischi di scottature.

3. COTTURE PIÙ RAPIDE E PRECISE

A differenza delle fiamme dei fornelli a gas che, a contatto con l’aria, risentono di dispersioni e perdita di potenza, il calore dei piani ad induzione viene diffuso in maniera omogenea sulla pentola favorendo cotture più veloci e più uniformi. Tanto per fare un esempio, un litro d’acqua arriva ad ebollizione in soli 3 minuti. Tanto per fare un altro esempio, i piani ad induzione di nuova generazione propongono programmi di cottura differenziati a seconda della ricetta che si intende preparare.

4. PULIZIE MOLTO PIÙ FACILI

Non c’è niente di più facile che pulire una superficie perfettamente liscia e fredda come quella di un piano in vetro-ceramica: niente più zig zag di spugnette tra fornelli ancora roventi, l’induzione consente di procedere subito, e in maniera veloce, con acqua e detergenti.

2-induzione

Ma qual è il prezzo di tutti questi vantaggi?

Decidere di rifarsi la cucina passando ai piani ad induzione implica diverse riflessioni. La prima è relativa al loro costo, ancora abbastanza alto. La seconda è relativa alla necessità di aumentare la potenza della propria fornitura elettrica, da portare a 4,5 kw, se non addirittura a 6 kw, con l’aggravio di canone che ne consegue.

A voler essere gustopratici è meglio iniziare acquistando un fornello a induzione da appoggio. Se ne trovano di ottimi anche su Amazon spendendo poco più di €100: facendo in questo modo non ci si svena e si tiene facilmente sotto controllo la bolletta elettrica, evitando di sforare i 3 kw della fornitura domestica standard.

In compenso, però, si può iniziare a godere di vantaggi che nemmeno si immaginano. 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend